# Mescolo insieme cose che appartengono a campi diversi.

Parto dalle cose che amo, provo a trovare un legame tra loro. Mescolare significa creare.
# Collaboro.

C’è qualcuno nel mondo che sta cercando la mia stessa soluzione. Perché non mettere la mia mente e la sua insieme?
# Prendo in prestito idee di altri.

Se non ci sono nuove idee nella mia testa, posso sempre mettere insieme vecchie idee di altri. E provare a creare qualcosa di nuovo.
# Meglio una cosa fatta che una cosa perfetta

La smania della perfezione è uno dei peggiori nemici dei creativi. Spesso ho la sensazione di creare cose imperfette, ma le faccio comunque. Posso sempre migliorarle con il tempo.
# Uso ciò che ho.

Creare significa fare cose nuove con quello che ho a disposizione. Non aspetto tempi migliori. Non arriveranno mai. Parto da ciò che ho.
# Agisco come se la crisi non esistesse.

Cerco di fare di questa frase il mio mantra personale. Ci sono troppe persone che parlano di crisi, ostacoli, limitazioni (la gente che conosco, i giornali, le notizie al telegiornale). Cerco di resistere a questo sentimento di disfattismo.
# Imparo a visualizzare.

Sforzo la mia immaginazione. Imparo a visualizzare l'idea. Immagino come potrei utilizzarla e che benefici apporterebbe alla mio lavoro.
# Agisco più velocemente dei dubbi.

Anche se non sono la persona più determinata e più motivata, prima o poi arriveranno. I dubbi ! L’unico modo per superarli è fare, fare, fare.
# Faccio anche quello che non è nelle mie competenze.

Se conosco perfettamente il campo di cui mi occupo, la noia arriverà prima o poi. Mi occupo anche di qualcosa che non è nella mia sfera di interessi, qualcosa per cui penso di non essere abbastanza bravo o portato. Sono sicuro che qualche lampadina inizierà a illuminarsi. La creatività nasce nelle sfide.
# Sbaglio.

È uno dei più grandi insegnamenti di Einstein. Non ho paura di commettere errori. “Chi non sbaglia, non farà mai nulla di nuovo”.
# Sfido il buon senso.

È la trappola per ogni creativo: pensare che le sue idee siano troppo stupide rispetto al senso comune. Eppure tante grandi idee all’inizio sembrano sciocche. E' così vado avanti.
# Distruggo per creare.

Aggiungere cose non è l’unico modo per creare. C’è anche il processo inverso. Ricordo che il reggiseno è nato distruggendo il corsetto.
# Non mi chiedo “perché?” ma “perché no?”.

Di frequente resto sorpreso dalla risposta. Molto spesso, non esistono veri motivi per non fare qualcosa.
# Riduco cose complesse in cose semplici.

Per capire bene quello che sta nascendo nella mia testa, provo a trasferire il mio pensiero in una o poche semplici parole.
# Abbraccio il caso.

La creatività agisce quando meno me lo aspetto. Per puro caso. Quando sono sotto la doccia, prima di dormire, mentre guardo dal finestrino dell'auto, difronte a un caffè. Ho sempre la possibilità di fotografare, o annotare tutto quello che mi passa in mente.

MO-DESIGN
GRAFICA_MEDIA_WEB

 IDENTITà

MO-DESIGN

INVIA E-MAIL

MO-DESIGN © 2004-2016 TUTTI I DIRITTI RISERVATI